Orologi in legno la moda dell’estate

Da sempre il legno è un materiale molto amato ed apprezzato dall’uomo. Oltre ad elementi d’arredo e suppellettili, questa materia prima è impiegata per realizzare accessori come fermagli per capelli, collane, orecchini, bracciali ed anelli. Il trend degli ultimi anni ha eletto il legno come componente principale per realizzare anche sofisticati orologi. La duttilità del materiale, del resto, consente che possa essere lavorato senza difficoltà e con splendidi risultati. Le venature e il colore caratteristico, inoltre, sono il simbolo di un’eleganza raffinata e senza tempo. Attualmente sul mercato è possibile trovare numerosi orologi in legno da polso, sia da uomo che da donna.

Il trend si è diffuso rapidamente, grazie ad alcune efficaci campagne pubblicitarie volte a sensibilizzare i potenziali clienti sul tema della tutela dell’ambiente e all’apporto fondamentale di testimonial legati al mondo dello spettacolo. Il resto del successo, è da imputarsi senz’altro al look ricercato e sofisticato di questi orologi da polso interamente realizzati con il legno.

Ma quali caratteristiche sarà importante ricercare per chi scelga di acquistare questa tipologia di accessorio? Anzitutto, bisognerà fare attenzione al tipo di legno utilizzato per realizzare l’orologio e, di conseguenza, all’affidabilità nonché alla qualità proposta dal brand che lo fabbrica. I migliori dispositivi per misurare l’ora in legno sono di tipo laccato e rimangono lisci al tatto. Provengono dalla corteccia di alberi tropicali di provata resistenza, al fine di garantire una grande durata.

La laccatura aumenta la robustezza del prodotto, proteggendo l’orologio da urti e graffi. Un’altra caratteristica da tenere presente, per chi voglia seguire per l’estate questo trend accattivante, è quella di scegliere prodotti che non abbiano un calibro troppo elevato e, soprattutto, assicurarsi della qualità del meccanismo: l’orologio in legno dovrebbe essere dotato di un buon movimento al quarzo e ingranaggi ben realizzati, in modo tale da assicurare la principale funzione di misurare l’ora.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *